Logo sonnen
Header Blog_Net Zero
Education | luglio 2024

Net zero: cosa vuol dire e come raggiungere le emissioni zero

Il concetto di "Net Zero" è diventato centrale nelle discussioni sulla lotta contro il cambiamento climatico e la sostenibilità, ponendo sempre di più l’accento sulla necessità di una transizione energetica a livello globale. Ma cosa significa realmente Net Zero e perché è così importante? Questo articolo esplora il significato di Net Zero, i suoi obiettivi per il 2030 e le strategie per raggiungere emissioni nette zero.

sonnen Logo
sonnen Italia
Content Team

Cosa si intende con net zero?

Il termine "Net Zero" si riferisce all'equilibrio tra la quantità di gas serra emessi nell'atmosfera e la quantità rimossa. Raggiungere il Net Zero significa, quindi, limitare le emissioni fino a ridurle a una percentuale vicina allo zero, intervenendo, poi, su quelle rimanenti con azioni di rimozione o compensazione. Tra i fattori più determinanti nel raggiungimento di questo obiettivo troviamo sicuramente l'elettrificazione , ossia il processo che mira all’utilizzo di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, in sostituzione alle fonti di energia fossili.

Ma da dove nasce l’obiettivo net zero? Nasce dall’esigenza di limitare il riscaldamento globale a un massimo di 1,5°C, come stabilito dall'Accordo di Parigi del 2015, e per prevenire i potenziali effetti collaterali del cambiamento climatico, come l'innalzamento del livello del mare, gli eventi meteorologici estremi e la perdita di biodiversità.

Net Zero e gli obiettivi per il 2030

Molti paesi e aziende hanno fissato l'obiettivo di ridurre notevolmente le emissioni entro il 2030 e raggiungere il Net Zero entro il 2050. Nello specifico, l'Unione Europea ha incluso il Net Zero come parte centrale del suo Green Deal, mirando a ridurre le emissioni di almeno il 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. Questi obiettivi richiedono, però, una trasformazione significativa in molti settori, inclusi l'energia, i trasporti e l'industria.

Net zero e carbon neutrality: qual è la differenza?

Mentre con carbon neutrality si intende il bilanciamento delle emissioni di CO₂ attraverso progetti di compensazione a breve termine, il Net Zero implica una riduzione più ampia di tutti i gas serra, lungo tutta la catena del valore di un’azienda, uno stato o del mondo intero, richiedendo un impegno a lungo termine per eliminare completamente le emissioni.

Le strategie per raggiungere il net zero

Tra le migliori strategie per raggiungere questo obiettivo troviamo:

  • Impiego di energie rinnovabili: per raggiungere il Net Zero è necessario ridurre drasticamente le emissioni di gas serra attraverso l'adozione di energie rinnovabili, l'incremento dell’efficienza energetica e la trasformazione dei processi industriali. Per questo, l'energia solare ed eolica giocheranno un ruolo cruciale in questa transizione energetica.
  • Tecnologie di rimozione del carbonio: le tecnologie di rimozione del carbonio, come la cattura e stoccaggio del carbonio (CCS) e soluzioni di carattere più naturale, come la riforestazione, sono essenziali per compensare le emissioni residue che non possono essere eliminate completamente.
  • Compensazione delle emissioni: le compensazioni di carbonio, attraverso l'acquisto di crediti di carbonio, sono un ulteriore strumento per bilanciare le emissioni non riducibili. Tuttavia, l'uso di compensazioni deve essere limitato e utilizzato solo come misura transitoria nel percorso verso il Net Zero.

Indipendenza energetica e Net Zero

sonnen propone soluzioni integrate per l’indipendenza energetica, in grado di favorire una transizione energetica globale. Con un consumo annuo medio di 5.400 kWh e un impatto carbonico di 1.536 kg CO2, l'integrazione di un impianto fotovoltaico con il sistema di accumulo intelligente sonnenBatterie permette di ridurre le emissioni di CO2 di 1.152 kg all'anno.

Ma c’è di più. Installando un sistema di accumulo fotovoltaico sonnenBatterie, che accumula l'energia prodotta durante il giorno per utilizzarla quando serve di più, si può raggiungere un'autonomia energetica del 75%. Il restante 25% può essere coperto aderendo all’offerta energia sonnenFlat 1500, che offre un bonus annuo in bolletta come compensazione per l’utilizzo dei sistemi di accumulo sonnenBatterie nei servizi di stabilizzazione della rete elettrica nazionale. In questo modo, si può ottenere il 100% di indipendenza energetica dai fornitori tradizionali. Una scelta vantaggiosa non solo per l’ambiente, ma anche per il portafoglio.